Esplorando le distinzioni tra nutrizione parenterale e nutrizione enterale: Una guida completa alla nutrizione artificiale

La nutrizione artificiale è un’importante pratica medica utilizzata per fornire sostentamento nutrizionale a pazienti che non possono assumere cibo in modo adeguato attraverso la normale alimentazione orale. Questa procedura viene eseguita quando il tratto gastrointestinale del paziente è compromesso o incapace di assimilare adeguatamente gli alimenti. La nutrizione artificiale può essere somministrata attraverso due principali metodi: nutrizione parenterale e nutrizione enterale. In questa guida, esploreremo le distinzioni tra i due approcci, il loro funzionamento e come comportarsi in diverse situazioni.

Esplorando le distinzioni tra nutrizione parenterale e nutrizione enterale Una guida completa alla nutrizione artificiale

Nutrizione Parenterale

La nutrizione parenterale è una forma di alimentazione artificiale che consiste nell’amministrare nutrienti direttamente nel flusso sanguigno del paziente, bypassando il tratto gastrointestinale. Questo metodo è utilizzato quando il tratto digestivo è compromesso o non funziona correttamente, come nei seguenti casi:

1.1. Pazienti post-chirurgici:

Dopo interventi chirurgici complessi nell’addome o nei tratti gastrointestinali, il corpo potrebbe richiedere un supporto nutrizionale supplementare finché il processo di guarigione non è completo.

1.2. Pazienti con malattie infiammatorie intestinali:

Malattie come la malattia di Crohn o la colite ulcerosa possono causare infiammazioni e danni alle pareti dell’intestino, ostacolando l’assorbimento dei nutrienti.

1.3. Pazienti con cancro:

La chemioterapia e la radioterapia possono causare danni alle cellule dell’intestino, rendendo difficile l’assimilazione di nutrienti essenziali.

1.4. Pazienti con insufficienza pancreatica:

Chi soffre di problemi pancreatici può avere difficoltà nella digestione e nell’assorbimento dei grassi e delle proteine.

1.5. Pazienti in condizioni critiche:

Quando il paziente è in condizioni critiche o è in coma, l’alimentazione attraverso il tratto digestivo potrebbe non essere possibile.

1.6. Preparazione pre-operatoria:

In alcuni casi, soprattutto in pazienti malnutriti, può essere necessario fornire un supporto nutrizionale per migliorare la loro condizione prima di un intervento chirurgico.

Nutrizione Enterale

La nutrizione enterale è un’altra forma di alimentazione artificiale, ma a differenza della nutrizione parenterale, i nutrienti vengono somministrati attraverso il tratto gastrointestinale del paziente. Questa procedura viene utilizzata quando il tratto digestivo è ancora funzionante, ma il paziente non può assumere cibo in modo sicuro o adeguato per via orale. Alcune situazioni in cui la nutrizione enterale è appropriata includono:

2.1. Pazienti con disfagia:

La disfagia è una condizione in cui il paziente ha difficoltà a deglutire, rendendo il cibo solido o liquido pericoloso da assumere per via orale.

2.2. Pazienti con ictus o lesioni cerebrali:

Persone che hanno subito un ictus o lesioni cerebrali possono avere compromessi i meccanismi di deglutizione.

2.3. Pazienti in ventilazione meccanica:

Chi è sottoposto a ventilazione meccanica potrebbe non essere in grado di mangiare normalmente.

2.4. Pazienti con malattie neurologiche:

Malattie come il morbo di Parkinson possono causare problemi di deglutizione.

2.5. Pazienti con malattie croniche:

Persone affette da malattie croniche possono avere bisogno di supporto nutrizionale continuo.

Parte 3: Come comportarsi con la Nutrizione Artificiale

3.1. Valutazione medica:

Prima di iniziare qualsiasi forma di nutrizione artificiale, è essenziale sottoporsi a una valutazione medica completa per determinare il tipo di supporto nutrizionale più adatto al paziente.

3.2. Monitoraggio costante:

Sia la nutrizione parenterale che quella enterale richiedono un rigoroso monitoraggio da parte del personale medico. Il paziente dovrebbe essere sottoposto a regolari esami del sangue e visite mediche per garantire che il trattamento sia efficace e sicuro.

3.3. Supporto nutrizionale personalizzato:

Ogni paziente ha esigenze diverse, quindi il supporto nutrizionale dovrebbe essere personalizzato in base alle necessità del paziente, al suo stato di salute e al tipo di patologia.

3.4. Formazione dei caregiver:

Se la nutrizione enterale viene somministrata a casa, i caregiver dovrebbero ricevere una formazione adeguata sull’uso delle apparecchiature e la gestione del trattamento.

3.5. Rischi e complicanze:

Sia la nutrizione parenterale che quella enterale possono comportare rischi e complicanze, quindi è essenziale essere informati sugli effetti collaterali possibili e agire tempestivamente se si verificano problemi.

3.6. Transizione graduale:

In alcuni casi, la transizione dalla nutrizione parenterale a quella enterale o viceversa può essere necessaria. Questa transizione dovrebbe essere effettuata gradualmente sotto la supervisione medica.

Conclusioni

La nutrizione artificiale è un’importante risorsa per garantire che i pazienti ricevano il giusto apporto nutrizionale quando l’alimentazione orale non è possibile o sicura. La nutrizione parenterale è adatta per pazienti con problemi gastrointestinali gravi o in condizioni critiche, mentre la nutrizione enterale è indicata per coloro che hanno il tratto digestivo funzionante ma presentano difficoltà nella deglutizione o nell’assunzione di cibo per via orale.

Una corretta valutazione medica, il monitoraggio costante e un supporto nutrizionale personalizzato sono fondamentali per il successo di questo trattamento. Sia i pazienti che i loro caregiver dovrebbero essere ben informati sui rischi e le complicanze possibili e seguire le istruzioni del personale medico per garantire una gestione sicura ed efficace della nutrizione artificiale.

Trova il tuo specialista di fiducia su FASTCURA

Hai bisogno di parlare con uno specialista? Su fastcura.it troverai una vasta selezione di infermieri specializzati pronti ad aiutarti. La nostra piattaforma ti offre un comodo e rapido accesso a professionisti qualificati, che ti assisteranno nel risolvere i tuoi problemi di salute.

Che tu abbia bisogno di una consulenza infermieristica, consigli o semplicemente delle risposte alle tue domande, i nostri infermieri specializzati sono qui per te. Visita fastcura.it oggi stesso e mettiti in contatto con uno specialista di fiducia per prenderti cura del tuo benessere.

Continua seguirci su FastCura Blog e iscriviti alla piattaforma FastCura

    Cosa cerchi?

    Dove ti trovi?